Home Memoria

Memoria

La memoria è custode del tempo perché in essa è contenuto e trattenuto, e nella memoria il tempo implode perché non occorre per ricordare, dal momento che il rimembrare a volte ci restituisce, in un fotogramma, l’intero prisma di eventi, contemporaneamente. La memoria non è affatto la duplicazione di come gli eventi si sono svolti e non è la restituzione di come abbiamo vissuto i vari momenti della vita: è proprio un atto creativo. Verlaine, ricordando un amore, diceva:” ricordo e ricordo le ore e gli incontri del migliore dei miei beni”. La memoria può essere un’inesorabile testimone. Esistono esseri umani che si scompaginano per non riuscire a tollerare ciò che la memoria riconsegna alla  loro coscienza. Come sempre il sole ci illumina e ci ustiona. In questo caso il sole è dentro noi. E’ la nostra stessa natura. Eppure anche la nostra interiorità può essere inafferrabile, paradossalmente, però, può essere osservata e descritta. Ed è di queste descrizioni che abbiamo bisogno. Esistono intrecci tra l’esercizio della memoria e la dimensione dell’essere in compagnia con altri, con altre storie, con altre vite reali o possibili, quando noi miriamo a rispondere alla condanna, alla solitudine involontaria come male intimo per noi. Sono intrecci inevitabilmente complicati. La solitudine volontaria, il soliloquio è o può essere un bene proprio perché nelle circostanze fortunate sembra una sorta di colloquio con noi stessi come “altri”.

Laura Tussi

Il lavoro di ricerca e di comunicazione dell'Amministrazione Comunale di Nova Milanese e della Città di Bolzano, sul tema della deportazione nazista.

...per non dimenticare

Un lungo percorso di decenni imperniato sui valori della Memoria ha portato l'Amministrazione Comunale di Nova Milanese (MI), attraverso il servizio della Biblioteca Civica Popolare, ad attuare un'attività di ricerca relativa alla deportazione nazista. Dal 1996 questo lavoro di ricerca si è sviluppato, con vicendevole forma di collaborazione, con l'Archivio Storico della Città di Bolzano definendo un unico progetto di lavoro denominato Testimonianze dai Lager...

http://www.lageredeportazione.org/

Laura Tussi

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto ideabiografica ha verificato solo al momento del loro inserimento; ideabiografica non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

Protetto: POLVERE ALLA POLVERE – racconto di Andrea Di Cesare

fotogramma dal film "Blade Runner" di Ridley Scott.   QUESTO RACCONTO E’ VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI. VM 18 … io te l’ho detto. Se hai meno di...

INTERVISTA A MONI OVADIA – Un uomo che non lotta, che non sottopone la...

INTERVISTA A MONI OVADIA MONI OVADIA, Uomo di teatro e di grande cultura, ricercatore ed abile, poliedrico interprete di un’antica tradizione, politicamente impegnato per...

INTRODUZIONE alla STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO

INTRODUZIONE alla STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO: dalla militarizzazione dell’industria bellica alla difesa partigiana delle fabbriche.     Il Quarto Stato, dipinto di Giuseppe Pellizza da Volpedo.     L’identità operaia si...

I DIARI DELL’OLOCAUSTO

TESTIMONIARE FINO ALL’ULTIMO: i diari dell’olocausto Victor Kemplerer è stato docente di lingue romanze presso l’università di Dresda. Gli appunti di Kemplerer relativi alla situazione della...

MOVIMENTO LESBICO: LILLIAN FADERMAN E MARGHERITA GIACOBINO: un incontro e un libro sul movimento...

LILLIAN FADERMAN E MARGHERITA GIACOBINO: un incontro e un libro sul movimento lesbico negli USA     Her sweet weight on my heart a night (Emily Dickinson 1830-1886)   Fu l’amore...

IL CONTRIBUTO DELLE INDUSTRIE ALLA CULTURA

IL CONTRIBUTO DELLE INDUSTRIE ALLA CULTURA   Credo di poter affermare con sicurezza  che questo libro di Carlo Vinti (Gli anni dello stile industriale 1948/1965) sia...

CULTURA LETTERARIA E SITUAZIONE OPERAIA

CULTURA LETTERARIA E  SITUAZIONE OPERAIA Le visite degli scrittori alle fabbriche con “Civiltà delle macchine” Ho già recensito per questa rivista un libro fondamentale per la...

LO “SPRECO” DI TRIESTE – IN UN LIBRO DI ANITA PITTONI

LO “SPRECO” DI TRIESTE - IN UN LIBRO DI ANITA PITTONI     Una città piccola, provinciale, chiusa nel proprio incredibile orgoglio (incredibile perché ogni cosa vi...

Per le foibe del 1943-45 e l’esodo dall’Istria

Per le foibe del 1943-45 e l’esodo dall’Istria LE COLPEVOLI RAGIONI DELLE  RIMOZIONI DEI PARTITI POLITICI E DELLA GENTE COMUNE     Per uno che ha vissuto, con...

GIAN LUIGI FALABRINO – STORIA DELLA FAMIGLIA CASTELBARCO

GIAN LUIGI FALABRINO “STORIA DELLA FAMIGLIA CASTELBARCO” Viennepierre, 2008 Libro ponderoso e affascinante, pieno di notizie, anche minori, cronachistiche, sulla storia della Famiglia Castelbarco, che arriva a...
- Advertisement -

Latest article

LO SGUARDO DI UN DURO

LO SGUARDO DI UN DURO   Ci sono i duri fasulli. Poi ci sono quelli veri. Ci sono i duri fasulli, che hanno maniere e parole da duri. Ci...

PROFONDO VIOLA – MOSTRA di ANDREA DI CESARE

"PROFONDO VIOLA" Personale di Andrea Di Cesare Cup Cafe' - Via Turati, 3 - Milano vernice: sabato 16 settembre 2017 - ore 18 "PROFONDO VIOLA" Personale di Andrea Di...

FRIEDRICH GLAUSER – STUDER la MORFINA il MANICOMIO

FRIEDRICH GLAUSER – STUDER la MORFINA il MANICOMIO Risale a circa una trentina d’anni fa la mia lettura delle avventure/disavventure del Sergente Studer, il personaggio...