Home Memoria

Memoria

La memoria è custode del tempo perché in essa è contenuto e trattenuto, e nella memoria il tempo implode perché non occorre per ricordare, dal momento che il rimembrare a volte ci restituisce, in un fotogramma, l’intero prisma di eventi, contemporaneamente. La memoria non è affatto la duplicazione di come gli eventi si sono svolti e non è la restituzione di come abbiamo vissuto i vari momenti della vita: è proprio un atto creativo. Verlaine, ricordando un amore, diceva:” ricordo e ricordo le ore e gli incontri del migliore dei miei beni”. La memoria può essere un’inesorabile testimone. Esistono esseri umani che si scompaginano per non riuscire a tollerare ciò che la memoria riconsegna alla  loro coscienza. Come sempre il sole ci illumina e ci ustiona. In questo caso il sole è dentro noi. E’ la nostra stessa natura. Eppure anche la nostra interiorità può essere inafferrabile, paradossalmente, però, può essere osservata e descritta. Ed è di queste descrizioni che abbiamo bisogno. Esistono intrecci tra l’esercizio della memoria e la dimensione dell’essere in compagnia con altri, con altre storie, con altre vite reali o possibili, quando noi miriamo a rispondere alla condanna, alla solitudine involontaria come male intimo per noi. Sono intrecci inevitabilmente complicati. La solitudine volontaria, il soliloquio è o può essere un bene proprio perché nelle circostanze fortunate sembra una sorta di colloquio con noi stessi come “altri”.

Laura Tussi

Il lavoro di ricerca e di comunicazione dell'Amministrazione Comunale di Nova Milanese e della Città di Bolzano, sul tema della deportazione nazista.

...per non dimenticare

Un lungo percorso di decenni imperniato sui valori della Memoria ha portato l'Amministrazione Comunale di Nova Milanese (MI), attraverso il servizio della Biblioteca Civica Popolare, ad attuare un'attività di ricerca relativa alla deportazione nazista. Dal 1996 questo lavoro di ricerca si è sviluppato, con vicendevole forma di collaborazione, con l'Archivio Storico della Città di Bolzano definendo un unico progetto di lavoro denominato Testimonianze dai Lager...

http://www.lageredeportazione.org/

Laura Tussi

questa pagina contiene alcuni collegamenti esterni il cui contenuto ideabiografica ha verificato solo al momento del loro inserimento; ideabiografica non garantisce in alcun modo sulla qualità di tali collegamenti, qualora il loro contenuto fosse modificato in seguito.

INTRODUZIONE alla STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO – di Laura Tussi

INTRODUZIONE alla STORIA DEL MOVIMENTO OPERAIO: dalla militarizzazione dell’industria bellica alla difesa partigiana delle fabbriche     di Laura Tussi L’identità operaia si manifesta dopo la guerra e si...

I DIARI DELL’OLOCAUSTO – di Laura Tussi

TESTIMONIARE FINO ALL’ULTIMO: i diari dell’olocausto di Laura Tussi Victor Kemplerer è stato docente di lingue romanze presso l’università di Dresda. Gli appunti di Kemplerer relativi alla...

MOVIMENTO LESBICO: LILLIAN FADERMAN E MARGHERITA GIACOBINO: un incontro e un libro sul movimento...

LILLIAN FADERMAN E MARGHERITA GIACOBINO: un incontro e un libro sul movimento lesbico negli USA   di Agnese Seranis Her sweet weight on my heart a night (Emily Dickinson...

IL CONTRIBUTO DELLE INDUSTRIE ALLA CULTURA – di Gian Luigi Falabrino

IL CONTRIBUTO DELLE INDUSTRIE ALLA CULTURA   di Gian Luigi Falabrino Credo di poter affermare con sicurezza  che questo libro di Carlo Vinti (Gli anni dello stile...

CULTURA LETTERARIA E SITUAZIONE OPERAIA – di Gian Luigi Falabrino

CULTURA LETTERARIA E  SITUAZIONE OPERAIA Le visite degli scrittori alle fabbriche con “Civiltà delle macchine” di Gian Luigi Falabrino Ho già recensito per questa rivista un libro...

LO “SPRECO” DI TRIESTE – IN UN LIBRO DI ANITA PITTONI – di Gian...

LO “SPRECO” DI TRIESTE - IN UN LIBRO DI ANITA PITTONI   di Gian Luigi Falabrino Una città piccola, provinciale, chiusa nel proprio incredibile orgoglio (incredibile perché...

Per le foibe del 1943-45 e l’esodo dall’Istria – di Gian Luigi Falabrino

Per le foibe del 1943-45 e l’esodo dall’Istria LE COLPEVOLI RAGIONI DELLE  RIMOZIONI DEI PARTITI POLITICI E DELLA GENTE COMUNE   di Gian Luigi Falabrino Per uno che...

GIAN LUIGI FALABRINO – STORIA DELLA FAMIGLIA CASTELBARCO

GIAN LUIGI FALABRINO “STORIA DELLA FAMIGLIA CASTELBARCO” Viennepierre, 2008 Libro ponderoso e affascinante, pieno di notizie, anche minori, cronachistiche, sulla storia della Famiglia Castelbarco, che arriva a...

LUIGI LUSENTI – “Una storia silenziosa – Gli Italiani che scelsero Tito” – Goli...

LUIGI LUSENTI "Una storia silenziosa – Gli Italiani che scelsero Tito" Comedit 2000, 2009 di Gian Luigi Falabrino Siamo in presenza di un libro di memorie, di giudizi...

IL PUNTO SULLE FOIBE E SULLE DEPORTAZIONI NELLE REGIONI ORIENTALI (1943-45) – di Gian...

Sottrarre i tragici avvenimenti giuliani alla rimozione e alle speculazioni politiche   IL PUNTO SULLE FOIBE E SULLE DEPORTAZIONI NELLE REGIONI ORIENTALI (1943-45)  di Gian Luigi Falabrino   “Noi...
- Advertisement -

Latest article

YOU KEEP ON MOVING

YOU KEEP ON MOVING   https://www.youtube.com/watch?v=pE8fYd0FevI       Salgo sul Ring. Sono un vecchio, ormai. Sovrappeso. Buono solo per i sottoclu. Nemmeno per l’ultimo dei sottoclu. Ma quello d’apertura. Che la gente non vede...

NOTTI e SOGNI

NOTTI e SOGNI       https://www.youtube.com/watch?v=uGfNjSwtMDw     Vide sul pavimento la decina di casse di libri “salvati” al magazzino di Renato. Prima di essere letti, andavano collocati negli scaffali....

DINAMISMO e STATICITA’ nel GIUDIZIO

DINAMISMO e STATICITA’ nel GIUDIZIO   Il giudizio su una persona che giunge da un suo simile, è qualcosa che potremo definire sia “statico” che “dinamico”.   La...